Podcast | Episodio 1 – I Media digitali stanno crescendo


In questo podcast parliamo di come aumenta l’utilizzo dei media digitali. Dati freschi che ci fanno capire come si muovono le audience.

Noi vogliamo sempre conoscere, capire e sperimentare. E oggi ci vengono in aiuto i dati di Mary Meeker, analista di KPCB, che in un suo noto report sulle tendenze di Internet, documentato con ben 294 slide ci racconta che c’è stata una crescita del 4% nell’utilizzo dei media digitali, raggiungendo le 5,9 ore al giorno.

L’utilizzo via mobile ha raggiunto le 3,3 ore, mentre l’utilizzo via desktop è leggermente diminuito (siamo a 2,1 ore al giorno). Nonostante la crescita del consumo dei media tramite dispositivi mobili, si può comunque notare un uso praticamente stabile su desktop e laptop.

Messaggistica.
La messaggistica è in aumento. Nel rapporto di Mary Meeker si evidenzia un aumento del numero di utenti attivi mensilmente su tutte le piattaforme più popolari, che vengono sempre più utilizzate da utenti e brand nelle loro strategie digitali.

Mobile sempre trascinante.
Il mobile traina l’aumento della fruizione dei contenuti in formato video, e sembra che questa crescita non finirà presto (ecco perché è importante studiare le tecniche di posizionamento su YouTube. Mai dimenticarlo: YouTube è anche un motore di ricerca importantissimo.

Di conseguenza aumentano le aziende che stanno inserendo i video nelle loro strategie editoriali e di marketing.
Anche le dirette video su Facebook sono cresciute molto, soprattutto da parte di molti consulenti freelance.

Ricerca vocale
Il mondo della ricerca vocale ha visto una crescita notevole negli USA di Amazon Echo, che ha raggiunto un impressionante tasso di adozione. La maturazione di questa tecnologia spinge sempre più consumatori ad acquistarne i dispositivi, al punto che possiamo affermare che la tendenza è oramai mainstream.
Il consiglio è quindi: studiate bene le tecniche di posizionamento su Google Voice.

Search per la scoperta e ricerca dei prodotti.
La “search” è diventata una parte importante del processo di scoperta di un nuovo prodotto. Amazon sembra essere la prima opzione per quanto riguarda la scoperta dei prodotti, mentre i motori di ricerca arrivano solo al secondo posto con una percentuale del 36%.

Amazon è il luogo preferito dagli utenti alla ricerca di prodotti, prima dei motori di ricerca che diventano importanti in seconda battuta per influenzare le decisioni dei consumatori per i loro successivi acquisti.
Qui il consiglio è quindi studiare e comprendere i meccanismi della SEO su Amazon, senza dimenticarsi della SEO tradizionale per le fasi successive.

Social media e scoperta di prodotti.
Un’altra osservazione interessante riguarda il ruolo dei social media nella fase di scoperta dei prodotti. Facebook, Instagram e anche Pinterest possono giocare un ruolo chiave nella fase di awareness e consideration. I brand possono usare i social media per aiutare gli utenti a scendere nelle fasi successive che portano verso la vendita. Ogni strumento, compresi i social media, può svolgere un ruolo chiave in un mondo multicanale.
Consiglio: valutate bene il vostro prodotto e fate un’analisi approfondita del vostro marketing.

Quanto si spende in pubblicità su Internet
Negli Stati Uniti c’è stata una crescita del 21% nella spesa pubblicitaria: il budget si dirige sempre di più verso gli annunci pubblicitari sul mobile. L’aumento e soprattutto l’utilizzo maggiore dei dispositivi mobili spinge gli inserzionisti a modificare le loro strategie per raggiungere questo tipo di pubblico. Ci si aspetta un budget ancora maggiore per la pubblicità mobile nei prossimi anni, mentre è interessante notare che la spesa destinata agli utenti desktop non è comunque diminuita.

Ok direi che abbiamo trovato degli spunti interessanti:

  • crescente utilizzo dei dispositivi mobili
  • ascesa dei servizi vocali
  • dominio dei contenuti video
  • crescita della messaggistica
  • uso della search per la scoperta e la ricerca di prodotti
  • aumento del budget pubblicitario su mobile.

E tu su cosa stai lavorando adesso?

Ciao dalla Volpe Rossa

Related Posts