Bitcoin – La Guida

Per Bitcoin si fa riferimento alla moneta elettronica creata da Satoshi Nakamoto, questo lo pseudonimo con il quale l’autore si è presentato alla Rete alla fine del 2008 per annunciare il lancio della propria invenzione avvenuto nel 2009.

Per questa valuta virtuale, che ha realizzato il concetto di criptovaluta teorizzato nel 1998 da Wei Dai, sono stati creati i relativi simbolo e codice, rispettivamente: ฿ e BTC o XBT, esattamente come avviene per le valute reali.

Bitcoin usa la tecnologia peer-to-peer per non operare con alcuna autorità centrale o con le banche; la gestione delle transazioni e l’emissione di bitcoin viene effettuata collettivamente dalla rete. Bitcoin è open-source; la sua progettazione è pubblica, nessuno possiede o controlla Bitcoin e ognuno può prendere parte al progetto. Attraverso alcune delle sue uniche proprietà, Bitcoin permette utilizzi entusiasmanti che non potrebbero essere coperti da nessun altro sistema di pagamento precedente.

Il prezzo dei Bitcoin è instabile
Il prezzo di un bitcoin può aumentare o diminuire imprevedibilmente durante un breve periodo di tempo a causa della sua giovane economia, della sua natura nuova, e qualche volta a causa dei mercati illiquidi. Di conseguenza, mantenere i tuoi risparmi in bitcoin non è raccomandato. Bitcoin dovrebbe essere considerato come una risorsa ad alto rischio, e non dovresti mai mettere da parte con Bitcoin del denaro che non puoi permetterti di perdere. Se ricevi pagamenti con Bitcoin, molti provider di servizi ti permettono di convertirli istantaneamente nella tua valuta locale.

Proteggi il tuo portafoglio Bitcoin
Devi usare alcune accortezze per proteggere la tua privacy con Bitcoin. Tutte le transazioni Bitcoin sono raccolte pubblicamente e custodite in modo permanente, in modo che chiunque possa vedere il bilancio e le transazioni di qualsiasi indirizzo Bitcoin. Tuttavia, l’identità dell’utente che si cela dietro un indirizzo resta ignota, finché l’informazione non viene rivelata durante un acquisto o in altre circostanze. Questa è una ragione per cui gli indirizzi Bitcoin dovrebbero essere utilizzati soltanto una volta. Rammenta sempre che è tua responsabilità adottare gli idonei accorgimenti per proteggere la tua privacy.Leggi di più in merito alla protezione della tua privacy.

Come funziona?
Bitcoin utilizza la crittografia a chiave pubblica. Un gettone contiene la chiave pubblica del proprietario. Quando viene trasferito dall’utente A all’utente B, A aggiunge la chiave pubblica di B al gettone, e viene poi firmato usando la chiave privata di A. B ora possiede il gettone è potrà trasferirlo ancora. Ad A viene impedito di trasferire il gettone speso ad altri utenti perché il network mantiene una lista pubblica di tutti i trasferimenti. Prima di ogni trasferimento viene controllata la validità del gettone.

Che cosa vuol dire “peer-to-peer”?
Peer-to-peer (P2P) significa “da pari a pari”. Quindi, le transazioni commerciali avvengono esclusivamente tra i due computer, o tra i due nodi di rete, coinvolti nella transazione. Come spiegato sopra (Che cosa è bitcoin?) dunque, non vi è l’intervento di banche e/o di autorità che tradizionalmente creano, coniano, rilasciano e/o distribuiscono valuta.

Related Posts